SEGUICI SU FACEBOOK E YOUTUBE

Insegnanti

caterina accorsi

Nata ad Ascoli Piceno, ha frequentato i Laboratori Teatrali del Minimo Teatro, partecipando a spettacoli tra cui Alice nel paese delle meraviglie (2006) e La fabbrica di cioccolato (2007).
Nel 2007 inizia gli studi di canto e tecnica vocale presso la Scuola Le Arti, frequentando anche alcuni laboratori corali e di vocal summit.
Parallelamente frequenta alcuni workshop con Albert Hera, Susanna Stivali, Rossana Casale e Paola Folli.
Si trasferisce a Torino nel 2013 per frequentare Filosofia presso l’Università degli Studi dove si laurea a pieni voti in Filosofia della Mente nel 2017.
E' laureanda in Canto Jazz presso il Conservatorio A. Vivaldi di Alessandria.
Negli ultimi anni approfondisce gli studi con workshop di canto Jazz: Isola Jazz 2013 (con Kevin Mahogany); Sheila Jordan (2014); Roberta Gambarini (2016-2017); Nuoro Jazz 2017 (con Francesca Corrias).
Ha compiuto, inoltre, un percorso individuale di tecnica vocale con Claudio Fabro.
E' resident jazz vocalist nella programmazione musicale del Golden Palace Hotel.
E' stata backing vocalist Release Party di “9” di Carlo Barbagallo ai Magazzini sul Po.
Nel 2012 partecipa al Concorso Sieber (presidente di giuria Linda Valori), seconda classificata; nel 2017 partecipa al Concorso per la borsa di studio “Anna Lokas” indetto dal Conservatorio "A.Vivaldi" di Alessandria, terza classificata.
Ha ricevuto il Premio “Talento Italiano 2014” come migliore allieva del primo anno del Conservatorio "A.Vivaldi" di Alessandria.
Dal 2015 insegna canto e tecnica vocale.

Marco Varvello

Inizia a studiare musica sotto la guida del padre fisarmonicista e parallelamente intraprende gli studi di pianoforte classico e coro con Carlo Lamberti, Aldo Sacco e Claudio Morbo.
Nel 1994 consegue il diploma di teoria e solfeggio al Conservatorio "G.Verdi" di Torino e, parallelamente, approfondisce gli studi di pianoforte jazz e armonia con Antonio Santoro. Nel 2001 si diploma in "Tecnico Interattivo per le Arti Digitali" alla Scuola di Alto Perfezionamento Musicale di Saluzzo.
Nel 2002 frequenta lo stage di Tecnico del Suono e Arrangiatore allo Studiolab Recording di Cascina tenuto da Sergio Taglioni.
Come uditore frequenta nel 2008 - 2009 il Corso di Laurea Specialistica in Jazz con Giampaolo Casati e Furio Di Castri al Conservatorio di Torino.
Nel 2013 - 2014 frequenta il Corso di Composizione di Musiche per Film con Luis Bacalov, Juan Bacalov, Angelo Giovagnoli e Enrico Magrini al Conservatorio "G.Rossini" di Pesaro.
Partecipa nel 2014 e 2015 all'Arcevia Jazz Feast, frequentando i Seminari di Improvvisazione Jazz con Emilio Marinelli, Guilherme Ribeiro e Lamberto Di Piero. Nel 2015, all'Arcevia Jazz Feast, vince una borsa di studio al South African College of Music, University of Cape Town.
Ha all'attivo diverse esperienze live e collaborazioni, in particolare nell'ambito Jazz & Gypsy Jazz (La Chatte Noire, Nigloswing, Reinier Voet, Jambalaya, La Chèvre Chaud, Orchestra Cocò, Hot Club de Turin, Merrie Melodies).
Da anni si dedica all'insegnamento di fisarmonica, pianoforte e basso elettrico.

www.marcovarvello.com

valerio chiovarelli

Nel 2012 si è diplomato in Tuba al Conservatorio "G.Verdi" di Torino con il M° Rino Ghiretti
Eccellente fisarmonicista, ha studiato inoltre con il M° Michele Bevilacqua e con il M° Guido Donati. Ha partecipato con varie formazioni a diversi festival, fra i quali: Vincoli Sonori, Campo Sonoro, Torino Jazz Festival, Due Laghi Jazz Festival, Altitude Jazz Festival Briançon, Moncalieri Jazz, Clusone Jazz, Piossasco Jazz Festival. Ha accompagnato e collaborato con Lee Konitz, Dave Glasser, Dusko Gojkovic, Fabrizio Bosso, Marcel Azzola, Fulvio Chiara, Gianni Basso.
Recentemente ha inciso un album con il grande fisarmonicista francese Marcel Azzola ed ha collaborato alla realizzazione dell’album “Snob” di Paolo Conte.
Insegna tuba, e altri strumenti della famiglia degli ottoni in varie Scuole di Bande musicali.

matteo piras

Dopo alcuni anni di studio da autodidatta con la chitarra e il basso elettrico, intraprende lo studio del contrabbasso classico presso il Conservatorio “G.P. da Palestrina” di Cagliari, diplomandosi nel febbraio 2012. Prosegue poi gli studi in direzione jazzistica sotto la guida di Furio Di Castri presso il Conservatoorio “G.Verdi” di Torino diplomandosi col massimo dei voti nel 2015.
Tra il 2011 e il 2014 partecipa a diversi seminari (Sant’Anna Arresi Jazz, Juilliard School in Turin, Nuoro Jazz) avendo occasione di studiare, tra gli altri, con Paolino Dalla Porta, Dado Moroni, Bebo Ferra, Emanuele Cisi, Marco Tamburini, Rodney Jones, James Burton, Jeff Berlin.
Tra il 2005 e il 2011 intraprende una regolare attività professionale come bassista elettrico in progetti dal pop al liscio, dal latin jazz al funk carioca. E’ membro dell’Orchestra del Conservatorio di Cagliari, diretta dal M° Sandro Sanna, con la quale ha occasione di lavorare come contrabbassista di fila all’esecuzione di vari concerti.
Dal 2012 si stabilisce a Torino. Collabora col cantautore Manuel Volpe, contribuendo alla costituzione del suo sestetto stabile col quale si esibisce in tutta Italia. Con il sestetto di Volpe registra “The MAM Sessions", live set audio-video nel quale vengono rivisti i brani del disco “Gloom Lies Beside Me As I Turn My Face Towards the Light”.
Partecipa alle edizioni 2014 e 2016 del Torino Jazz Festival.
In ambito jazzistico collabora con diversi musicisti torinesi e non, tra i quali Fabio Gorlier, Giorgio Li Calzi, Alessandro Chiappetta, Alberto Varaldo, Donato Stolfi, con i quali condivide diversi progetti. 
Collabora col cantautore lucano Nicola Genovese partecipando alla registrazione del suo ultimo lavoro discografico.

nicola meloni

Musicista eclettico, aperto ad esperienze eterogenee, ha studiato pianoforte classico presso il Conservatorio di Cagliari.
Successivamente intraprende lo studio del pianoforte jazz con Alessandro Di Liberto presso lo stesso Conservatorio di Cagliari e in seguito al Conservatorio di Torino con Dado Moroni, conseguendo la laurea in Pianoforte Jazz nel 2015.
Ha partecipato ai Seminari della Juilliard School di New York tenuti a Torino da Carl Allen nel 2013 e da Rodney Jones nel 2014, esibendosi in quest'ultima occasione al Torino Jazz Festival. Sempre nel 2014 frequenta i Seminari di Nuoro Jazz, dove ha modo di studiare con Marco Tamburini, Bebo Ferra e partecipare alle masterclass tenute da Dave Holland.
È stato fondatore, chitarrista, tastierista e autore dei Misbelieving, progetto alternative metal da cui scaturisce, nel 2005, l'EP Dawn's Silent Grace. Tra il 2006 e il 2009 è pianista dei Keltaloth, formazione guidata dall'organettista Ivan Pili, che propone una commistione tra musica celtica, influenze popolari irlandesi e world music. Nello stesso periodo partecipa alla fondazione del Trio Antagonista, divenuto in seguito Antagonista Quintet, con Marco Antagonista e Andrea Congia, gruppo dedito ad un rock psichedelico strumentale, concentrato soprattutto sull'attività teatrale. Durante la permanenza nel Quintet, porta in scena le opere rock Il Segugio, la Notte e l'Inferno Terrestre (di Andrea Congia) e L'Ultimo Mamuthone (di Gianluca Medas); di quest'ultima è coautore delle musiche di scena. Dal 2010 al 2012 collabora come turnista presso il Green Studio ed è tastierista in numerosi progetti live. Nel settembre del 2010 è chitarrista per la clinic di basso moderno tenuta a Cagliari da Daniele Bagni (Litfiba). Sempre nel 2010, fonda con i membri dei Misbelieving un nuovo progetto di musica originale, i Dedalus In Bloom, di cui è chitarrista, tastierista, arrangiatore e autore di tutte le musiche: una miscela di metal, progressive, musica elettronica, con influenze classiche e jazz.
Nel 2011 compone e realizza la colonna sonora per il video Un Amore Corrisposto, di Marco Duò e Andrea Lotta; la collaborazione si rinnova con la composizione delle musiche per il video Cagliari Città Europea dello Sport 2017. L'incontro con Gisella Vacca, con cui porta attualmente in scena i recitals Identità negate, Che l'amore è tutto, Buongiorno Notte e Una storia per l’eternità, segna un'ulteriore esperienza tra le possibilità musicali insite nella teatralità e, più in particolare, nella commistione tra poesia, teatro e musica, intesa nella sua più vasta accezione per spaziare attraverso differenti stili.
Dal 2010 affianca all'attività artistica quella didattica, insegnando pianoforte, chitarra e musica d’insieme.

Gledison Zabote

Originario di Joinville (Brasile), si è avvicinato alla musica in giovanissima età, suonando inizialmente batteria e chitarra acústica. Dall’età di 15 anni si è dedicato allo studio del sassofono che l’ha portato in breve tempo ad appassionarsi al jazz e alla musica brasiliana.
Ha studiato con Cláudio Moraes e Vitor Alcântara in Brasile e con Emanuele Cisi in Italia. Si è diplomato in Armonia e Improvvisazione al Conservatorio Belas Artes di Joinville sotto la guida di Cassio Moura e ha participato a varie masterclass con Roberto Sion, Marcelo Martins, Lupa Santiago, Mario Sève, Nelson Faria, Conrado Paulino, Vinicius Dorin, Léa Freire, Daniel Maudonet, Gilberto De Syllos.
Ha collaborato inoltre con diversi musicisti brasiliani come Vinicius Dorin, Fábio Torres, Heraldo do Monte, Bob Wyatt, Arismar do Espírito Santo, Gilberto de Syllos, Arnou de Melo, Sergio Coelho, Ana Paula da Silva, Marcos Archetti, Martin Reuter.
Nel 2010 si è dedicato al progetto “Soprando Baixo” con l’affermato bassista Arnou de Melo esibendosi in diversi tour in Brasile e Argentina. Nel 2014 da questa esperienza ha partecipato alla registrazione di un album. Nel 2011 fonda la “Joinville Jazz Big Band”.
Oltre ad aver collaborato con varie formazioni jazz brasiliane, ha insegnato in diversi Enti musicali della sua città (Conservatorio, Casa de Cultura, Escola de Música Arte Maior).
Nel 2014 si è trasferito a Torino, dove insegna in alcune scuole ed è laureando in Jazz al Conservatorio G. Verdi. Ha suonato, tra l'altro, al Torino Jazz Festival in duo con Federico Bonifazi e con l'Arnou de Melo Quartet.
Le sue competenze nell'ambito del jazz e della musica brasiliana gli consentono, inoltre, di avere un approccio specializzato nell'insegnamento dei diversi generi di musica brasiliana (choro, bossa nova, samba , baião, maracatu, etc).

Donato Stolfi

Donato Stolfi è diplomato in Batteria e Percussioni e laureato in Composizione Jazz con il massimo dei voti e lode presso il Conservatorio "G.Verdi" di Torino, dove ha ricevuto una borsa di studio come migliore studente.
Vincitore nel 2004 della borsa di studio ai Seminari di Sant'Anna Arresi, ha frequentato masterclass con Tim Berne, Marc Ribot, Anthony Braxton, Roscoe Mitchell, Stefano Battaglia, Roberto Dani, Enzo Zirilli.
Ha suonato (in concerto e in dischi pubblicati) con Furio Di Castri, Javier Girotto, Emanuele Cisi, Roberta Mameli, Cristina Zavalloni, Francesco Bearzatti, Achille Succi, Gianluigi Trovesi, Roberto Cecchetto, Luigi Bonafede, Andrea Allione, Giorgio Li Calzi, Giampaolo Casati, Giancarlo Schiaffini, Joe Rehmer, Dan Kinzelman, Walter Beltrami, Karsten Lipp, Franz Hellmuller, Christoph Irniger.
Svolge attività artistica a livello internazionale in Germania, Francia, Svizzera, Belgio, Portogallo, Svezia, Ucraina, Palestina, Messico, per importanti istituzioni concertistiche quali Montreux Jazz Festival, MiTo Settembre Musica, Clusone Jazz, Handel Festspiele, Festival Internacional de Mùsica de Espinho, Stockholm Early Music. Appassionato di didattica, ha insegnato presso il Centro Jazz di Torino e insegna Batteria Jazz presso il Conservatorio "G. B. Martini" di Bologna.