Insegnanti

SEGUICI SU
instagramfacebookyoutube

Ahava Katzin

E' nata a Gerusalemme, dove ha iniziato gli studi musicali in giovanissima età all'Accademia di Musica e Danza nel Coro di voci bianche Ankor. Si è esibita in vari teatri e festival in Israele e all'estero, tra cui l'Abu Gosh Vocal Music Festival. Ha cantato come solista con L’Orchestra Filarmonica di Israele diretta dal M° Yoel Levi e con The New Haifa Symphony Orchestra diretta dal M° Ronen Borshevsky.

Nel 2008 ha fondato l’ensemble a capella Kol Shishi nel quale ha avuto anche il ruolo di arrangiatrice dei brani. Ha perfezionato il canto con la M° Hagit Noam, ha studiato pianoforte con il M° Yuval Cohen, arte scenica con la M° Neta Shachar e ballo flamenco con le M° Micaela Harari e Keren Pesach.
Ha fatto parte di vari gruppi jazz e pop, tra i quali The Fountainheads con cui ha realizzato tour negli Stati Uniti e in Europa.
Nel 2013 è arrivata in Italia dove ha conseguito la laurea triennale di canto lirico e il biennio di musicoterapia preso il Conservatorio G. Frescobaldi di Ferrara. Durante gli studi ha cantato in vari produzioni del Conservatorio al Teatro Comunale C. Abbado, al Palazzo Bonacossi, nel progetto Orchestra del Quartiere Giardino e nel programma ERASMUS a Córdoba, Spagna.
Ha partecipato alle masterclass di Cremona International Music Academy and Competition, con la M° Nadyia Petrenko e nell'International Summer Opera Program Tel Aviv-Yafo.
I suoi progetti attuali includono il duo cameristico con il compositore e chitarrista Massimiliano Filippini, impegnato nei repertori della musica classica ebraica, e la collaborazione con il ballerino Doron Perk, sperimentando il linguaggio dell'improvvisazione. Con Perk ha condotto nell’estate 2018 un workshop nel Festival Scrigni a Fiano Romano.
Dal 2018 partecipa a Reggio Emilia al Progetto Alif, Aleph, Alpha, centrato sulla convivenza musicale di ebraismo, islam e cristianesimo.
Nel 2020 si è laureata al Conservatorio G. Verdi di Torino dopo aver frequentato il biennio di musica vocale da camera con il M° Erik Battaglia, in duo con il pianista Giuseppe Loprete.