SEGUICI SU FACEBOOK E YOUTUBE

Il laboratorio si prefigge l’obiettivo primario di stabilire un sistema di ascolto all’interno del gruppo, affinché ciascun elemento possa bilanciare l’intensità della propria voce appoggiandosi su quella degli altri attorno a sé. Ben prima di costruire armonizzazioni, dalle più semplici alle più complesse, è fondamentale creare l’amalgama timbrico delle voci.

Lo strumento principale di cui si farà uso sono le circle songmomenti di improvvisazione collettiva in cerchio, al cui centro si trova un leader con il compito di creare dei moduli vocali ripetibili in loop, sia ritmici che melodici. Una volta che tutte le sezioni del gruppo hanno il proprio modulo, lacircle song è pronta per la conduction: il leader crea delle dinamiche a suo piacimento, dai crescendo/diminuendo, agli ostinati…etc.
Tutti i partecipanti avranno la possibilità di misurarsi con il ruolo del leader, mettendo alla prova la propria capacità creativa e di direzione. Questo metodo (Albert Hera) è un pretesto divertente ed efficace non solo per sviluppare le abilità legate al ritmo e alla consonanza con gli altri elementi, ma anche per creare un flusso musicale coordinato e armonioso, eliminando le inibizioni di cantare davanti agli altri.
Ai momenti di circle song si alternerà lo studio del repertorio, con arrangiamenti a più voci.

Insegnante Caterina Accorsi