SEGUICI SU FACEBOOK E YOUTUBE



Laboratori sono un'importante attività formativa collettiva, nonché un mezzo fondamentale per sviluppare ed integrare le proprie competenze. 

Teoria e Cultura Musicale
Le lezioni forniscono quelle nozioni teoriche che possano rendere l’allievo autonomo nello studio e nella pratica musicale. All’apprendimento delle tecniche di lettura dello spartito e della conoscenza dei concetti base sui quali si fondano ritmo e armonia, si affiancano un insieme di esercizi il cui scopo è il sensibilizzare gli allievi alla pratica dei concetti affrontati in linea teorica, sia in ambito armonico-melodico che in quello metrico-ritmico, stimolando concretamente l'ascolto e la voce.
Le lezioni di Teoria e Cultura Musicale hanno la durata di un'ora settimanale.

Musica d'insieme e Canto Corale
Le lezioni collettive sono viste come un'occasione unica per migliorare e velocizzare l'apprendimento delle capacità ritmiche e di ascolto, acquisibili solo suonando e cantando insieme agli altri. Nel percorso viene posta particolare attenzione allo studio delle tecniche di improvvisazione, una strategia diffusa ed efficace per inserirsi nell'esperienza musicale collettiva. Oggetto delle lezioni dei laboratori è lo studio di brani appartenenti a diversi generi (Jazz, Pop, Rock, Funk, Blues, World Music), appositamente arrangiati oppure composti dagli insegnanti, che non esiteranno a considerare le preferenze e i suggerimenti degli allievi. Durante l'anno gli ensemble potranno interagire e collaborare soprattutto in vista di saggi ed esibizioni pubbliche.
Tali Laboratori si svolgono con incontri a cadenza settimanale della durata di un'ora e mezza.

Le iscrizioni a tutti i Laboratori sono aperte anche ad esterni che non frequentano i corsi di strumento della Scuola.
In questo caso è possibile valutare l'inserimento di strumenti non insegnati nei nostri corsi.

Le lezioni forniranno quelle nozioni teoriche che possano rendere l’allievo autonomo nello studio e nella pratica musicale. All’apprendimento delle tecniche di lettura dello spartito e della conoscenza dei concetti base sui quali si fondano ritmo e armonia, si affiancano un insieme di esercizi il cui scopo è il sensibilizzare gli allievi alla pratica dei concetti affrontati in linea teorica, sia in ambito armonico-melodico che in quello metrico-ritmico, stimolando concretamente l'ascolto e la voce.

Il Laboratorio è rivolto a strumentisti e cantanti che vogliano migliorare la loro capacità di lavoro in ensemble. L'organico potrà variare per tipo di strumenti e numero di partecipanti. L'obbiettivo è di focalizzarsi su tutti quegli aspetti tecnici che rendono funzionale la performance di gruppo come il groove, l'interplay, la capacità di ascolto, le tecniche di arrangiamento basilari.

Il Laboratorio è indirizzato a coloro che vogliano approfondire lo studio e l’arrangiamento degli standards jazzistici in ensemble.
Lo svolgimento delle lezioni prevede lo studio pratico dei fondamenti armonici e improvvisativi del jazz, attraverso l’esecuzione di standards della tradizione jazzistica, appositamente arrangiati dall'insegnante in base al livello di conoscenza strumentale dei partecipanti.

Il Laboratorio offre un'occasione di condivisione (musicale e culturale), prendendo in considerazione brani ed elementi provenienti dalle diverse tradizioni. L'insegnante li trasforma e li modella sulle caratteristiche del gruppo di partecipanti, trovando ogni volta nuove forme e arrangiamenti che valorizzino ogni strumento.
Il Laboratorio di World Music ha come obiettivo quello di raggiungere una consapevolezza attraverso la comprensione, la pratica e la comparazione di linguaggi musicali elaborati da culture diverse, analizzando le peculiarità e le derivazioni di alcuni generi.

Il laboratorio si prefigge l’obiettivo primario di stabilire un sistema di ascolto all’interno del gruppo, affinché ciascun elemento possa bilanciare l’intensità della propria voce appoggiandosi su quella degli altri attorno a sé. Ben prima di costruire armonizzazioni, dalle più semplici alle più complesse, è fondamentale creare l’amalgama timbrico delle voci.